x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

La nuova Lotus Esprit nel 2020?

10 maggio 2018
di Tommaso Ferrari
Il boss della Lotus ci chiarisce le idee sui suoi progetti futuri
La nuova Lotus Esprit nel 2020?

Il capo della Lotus Jean-Marc Gales ultimamente ha avuto una interessante conversazione con la rivista Autocar, a proposito dei progetti e dei modelli in previsione per il futuro. Così Gales ha annunciato che, grazie anche ai rilevanti investimenti effettuati dalla compagnia cinese Geely (proprietaria ora della Lotus), vi saranno due nuove sportive che andranno ad arricchire il parco auto rappresentato ora dalla Elise, dalla Exige, dalla 3-Eleven e dalla Evora. Entro il 2020 in particolare pare che verrà annunciato un nuovo modello di punta che si porrà persino al di sopra della velocissima Evora, che potrebbe quindi essere la tanto attesa Lotus Esprit (seppur Gales non si sia espresso letteralmente in questi termini). Il boss della casa di Hethel ha dichiarato che la futura ‘forse Esprit’ sarà più leggera anche della Evora, e se consideriamo che l’ultima versione – la GT430 – ferma la bilancia appena sotto i 1300 chili, beh, allora possiamo già attenderci grandi cose. Gales ha rivelato anche che il futuro modello utilizzerà per il telaio la stessa formula degli altri modelli Lotus (cioè uno chassis monoscocca in alluminio estruso) e che genererà un’ottima deportanza; inoltre è molto probabile che avrà anche più cavalli della più veloce fra le Evora. “Il nuovo modello rappresenterà un grande passo avanti rispetto alla Evora e si posizionerà ad un livello ancora superiore; soddisferà ogni requisito di leggerezza, handling, aerodinamica e potenza secondo i criteri Lotus” dichiara Jean-Marc, che nonostante affermi che la casa continuerà ad utilizzare i motori Toyota per i suoi modelli, non nega un futuro utilizzo dei propulsori condivisi con la compagnia Geely proprietaria anche di Volvo. Le premesse per un modello eccitantissimo e veramente nuovo da parte di Lotus ci sono tutte, e sarà dura dover aspettare oltre un anno per vedere il risultato finale.

rendering by Autocar

© RIPRODUZIONE RISERVATA