x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Nuova Audi RS5: i dettagli e il primo contatto

23 giugno 2017
a cura della redazione
La nuova Audi RS5 va forte, è lussuosa ed efficace. Ma potrebbe emozionare di più
  • Salva
  • Condividi
  • 1/14

    Arriva la Audi RS5 di seconda generazione, quella che Audi identifica come la granturismo della gamma RS, nata per unire la versatilità nell’uso quotidiano con il piacere di guida. Con un prezzo che parte da 80.900 Euro, sotto il cofano la nuova coupé nasconde un nuovo 2.9 litri V6 biturbo sviluppato in collaborazione con Porsche: 450 Cv e 600 Nm di coppia, che significa 170 Nm più del precedente modello e a partire da 1900 giri. 0-100 in 3.9” e velocità limitata a 250 km/h o di 280 km/h con pacchetto RS. Certo le manca l’urlo degli 8000 del precedente V8 aspirato e maneggiare i paddles di plastica non è come giocare con quelli di alluminio della Giulia Quadrifoglio.

    Linee immancabilmente molto legate agli altri modelli, a partire dalla calandra, come del resto le grosse prese d’aria con i tipici dettagli delle RS, oltre ai fianchi maggiorati - a sentire Audi ispirati alla mostruosa 90 Quattro IMSA GTO degli anni ‘80 - che abbracciano i cerchi da 19” di serie o da 20” optional, trasmissione automatica a otto rapporti in luogo del vecchio S-Tronic a sette – pare sia altrettanto veloce e, come dicevamo, questo è il trend - oltre, ovviamente, alla trazione integrale Quattro, con distribuzione 40/60 ma in grado di inviare fino al 70% della coppia al posteriore. Finalmente anche un po’ di dieta: -60 kg (1665 kg) rispetto al modello precedente – ma per toglierli dovrete scegliere fra gli optional il tetto in carbonio, i cerchi forgiati e i freni carboceramici – soprattutto grazie al V6, che, da solo, consente un risparmio di 30 kg rispetto al V8.

    Come va

    Le maestranze insistono nel far notare che lo scopo primario fosse realizzare una vettura versatile nell’uso quotidiano ma molto sportiva quando necessario. La sua versatilità è sicuramente evidente nell’impostazione Auto, che la rende facilissima da guidare. Gli ammortizzatori adattivi – optional – assorbono meglio di quanto fanno le controparti di BMW M4 e Mercedes-AMG C63 e la trasmissione è fluidissima e veloce. L’accelerazione è corposa e violenta grazie alla notevole coppia. E’ probabilmente la migliore nella sua categoria per un uso cittadino.

    Ma a noi interessa vederla in azione in Dynamic. Qui entra in gioco il suo lato sportivo: lo sterzo diventa pesante, il motore si schiarisce la voce e l’acceleratore è più reattivo, come d’altronde accade su tutte le RS. Al primo ingresso in curva è già chiaro come la nuova RS5 sia ben più leggera della precedente, con uno sterzo più veloce e la notevole rapidità nell’uscita di curva grazie alla trazione Quattro, che la rende ben più efficace delle rivali e più sincera della precedente, con un’andatura più fluida e naturale. Se ad esempio si pesta forte in uscita di curva, l’asse posteriore aiuta a chiuderla, riducendo il sottosterzo e contribuendo ad ottimizzare la velocità. In condizioni meno favorevoli, con asfalto viscido, inizierà a scivolare, ma il sistema cerca di contrastare inviando più coppia alle ruote anteriori.

    Ciò nonostante, non ti senti mai completamente coinvolto in questo processo e attaccare una serie di curve non prevede niente più che girare il volante, affondare il pedale del gas e lasciare che l’auto faccia il suo lavoro. Anche lo sterzo non aiuta, perché potrebbe essere più comunicativo e la RS5 non è disponibile a farsi controllare di gas, come invece capita con le rivali: ad esempio, se entri in curva troppo forte e incappi nel sottosterzo, lo cancelli sollevando il piede; se invece provi a mantenere la traiettoria con un filo di gas, l’Audi allarga ancora. Ciò non toglie che sia un enorme passo avanti rispetto al modello precedente. E se quella che cercate è un’automobile in grado di imbastire un passo estremamente elevato nel massimo della sicurezza, la nuova RS5 è l’auto che fa per voi.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Tags

    x