x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

14 dicembre 2017
di Davide Saporiti
Un kit turbo per entrambi i motori SkyActive e per entrambe le carrozzerie cabrio ed RF
BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

210 o 250 Cv non sembrano più così tanti, ma è un'altra storia quando vengono spediti alle ruote posteriori della piccola e leggera Mazda MX-5. Sono le potenze che la inglese BBR ha regalato alla quarta generazione della Miata, con un kit turbo che prevede turbina, scarico e downpipe. I gas di scarico vengono raffreddati da un intercooler in alluminio e ci sono altre modifiche come nuove tubazioni per olio e acqua, tubi in silicone per il turbo, kit di aspirazione high-flo K&N e centralina EcuTek StarChip.

BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

250 Cv per la 2.0 litri

250 Cv a 7150 giri/min e 320 Nm di coppia da 3250 giri/min. Un incremento di potenza da 100 Cv e 120 Nm che dovrebbe bastare anche per i più lamentosi. Anche perché lo 0-100 km/h scende a 5.0" netti contro i 7.3" della vettura di serie e la velocità massima aumenta a 250 km/h contro i 215 km/h originali.

210 Cv per la 1.5 litri

La stessa sovralimentazione con TSX28-67R è da oggi disponibile anche per la entry-level della gamma MX-5 con il motore da un litro e mezzo, per un totale di poco più di 210 Cv, vale a dire +82 Cv circa e coppia che sale da 115 a 267 Nm. Gli ingegneri di BBR hanno cercato di conservare – per quanto possibile – il carattere originale della Miata, con la coppia che comincia a farsi sentire solo dai 4150 giri (ma con 200 Nm già disponibili da 3000 giri) e anche la centralina EcuTek RaceRom è stata modificata per ottimizzare la guidabilità.

Tutto in ordine

BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

Il bello dei kit BBR non sta solo nelle prestazioni, ma anche nel fatto che tutto sembra uscito da Hiroshima. Tutti i nuovi componenti sono verniciati nello stesso nero originale e la presenza del kit è rivelata dal solo scarico aftermarket. Inoltre, il kit è piuttosto semplice da rimuovere in caso di necessità e non comporta alcun intervento invasivo.

Turbata

BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

Chi non conosce la MX-5 non noterà alcun indizio della presenza di un kit aftermarket. Gli appassionati, invece, noteranno una risposta all'acceleratore leggermente meno brillante e il contagiri un po' più "pigro". Ma poi arrivano i 3000 giri ed è qui che le cose si fanno interessanti: il passo è completamente diverso, con il meglio fra i 3000 e i 6000 giri dove l'erogazione è pulita e sfruttabile come sulla vettura originale, ma con una "schiena" del tutto inedita accompagnata da grandi sbuffi.

Tutto divertente finché non comincia a piovere: la MX-5 in questa veste richiede concentrazione e il controllo di trazione si fa sentire in tempo solo in rettilineo, mentre in curva è facile dover gestire frequenti e veloci scarti del posteriore ben prima che possa intervenire. Certo lo si può disattivare, ma bisogna stare sempre sul pezzo.

I prezzi

BBR mette il turbo alle Mazda MX5 2.0 e 1.5

Che sia 1.5 o 2.0, il prezzo del kit è sempre lo stesso: £4395,00, che equivalgono, arrotondando per eccesso, a 5000 Euro. Bisogna però aggiungere l'IVA, la spedizione e il montaggio (a meno che non ve la sbrighiate da soli). Arrotondiamo a 7000 Euro? Non pochi, ma non una cifra esagerata se consideriamo che una Mazda MX-5 ND 2.0 nuova viene di media sui 30.000 Euro e che la cugina Abarth 124 Spider sfiora i 40.000 Euro ma ha "solo" 170 Cv. E poi se salta fuori un buon usato, tanto di guadagnato. Tutto questo, ovviamente, omologazione permettendo...

© RIPRODUZIONE RISERVATA
x