x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Porsche conquista la gloria della 24 Ore del Nurburgring

14 May 2018
di Tommaso Ferrari
La 911 numero 912 del Team Manthey raccoglie un incredibile successo alla 24h più dura dell'anno

Quasi come se non fosse stata una coincidenza per omaggiare i 70 anni Porsche, la 911 numero 912 del team Manthey Racing guidata dai piloti Frédéric Makowiecki, Patrick Pilet, Richard Lietz e Nick Tandy si è portata in testa alla gara più impegnativa del mondo esattamente 70 minuti prima dello sventolare della bandiera a scacchi. Dopo che la regione dell’Eifel aveva sfoderato nuovamente il suo meteo imprevedibile – con una fittissima nebbia e pioggia a fiumi che han fermato la corsa per quasi due ore – il divario di quattro minuti e mezzo con la Mercedes-Amg GT3 del team Black Falcon si era annullato; è a questo punto che la verdissima Porsche 912 guidata per l’ultimo stint da Makowiecki ha preso la testa della corsa, mantenendola fino alla fine con un vantaggio di 26 secondi, che per una 24h equivale ad una sorta di arrivo al fotofinish. Dopo l’ultima vittoria nel 2011, questa è la dodicesima volta che Porsche arriva sul gradino più alto del podio alla Nordschleife e nonostante la vettura gemella (la 911 GT3 R numero 911) guidata da Estre, Vanthoor, Bamber e Dumas non sia stata fortunata – in testa per buona parte dell’inizio ma uscita di pista dopo circa sei ore di gara – la casa tedesca si è fatta veramente onore, con un’altra 911 (del team Falken) partita seconda in griglia e arrivata nona assoluta.

Porsche conquista la gloria della 24 Ore del Nurburgring

Un applauso va anche alle velocissime Mercedes-Amg arrivate seconde e terze del team Black Falcon e alla bellissima Aston Martin Vantage GT3 piazzatasi quarta, oltre alle Audi R8 LMS che però sono state parecchio sfortunate, compreso un pauroso incidente (fortunatamente senza conseguenze) per il pilota Dries Vanthoor a causa di una foratura. Ho avuto la fortuna di essere là ad assistere a questi quattro giorni di emozioni (un grazie enorme alla Falken per aver organizzato tutto alla perfezione tra l’altro), di sole, pioggia, nebbia, caos e benzina e sì, non c’è nulla come la 24 Ore del Nurburgring, una spettacolare festa per appassionati e sognatori più che una gara. Complimenti a Porsche per lo straordinario risultato, nell’attesa di scoprire quali altre meraviglie ci riserverà il prossimo anno. Nel frattempo godiamoci gli highlights della gara nell'incredibile video del canale ufficiale della 24h.

Porsche conquista la gloria della 24 Ore del Nurburgring
© RIPRODUZIONE RISERVATA